Archivio Mensile: Febbraio 2020

I vantaggi del cassetto digitale, tutta l’impresa in un clic

L’economia digitale è un sistema di produzione e scambio basato su tecnologie informatiche, ma non è limitata a Internet. Il suo raggio di azione è molto più ampio della rete, e comprende diverse tecnologie, hardware e software, online e offline, dai sistemi cloud al mobile all’Internet of things, dai big data ai social network. L’economia digitale spinge gli imprenditori ad avere sempre con sé informazioni, documenti e strumenti per gestire la propria azienda. E il cassetto digitale dell’imprenditore è il servizio offerto dalle camere di commercio a 10 milioni di cittadini imprenditori per accedere a tutti i documenti ufficiali della propria impresa.

La PA e il processo di digitalizzazione delle informazioni

Nonostante i progressi tecnologici degli ultimi anni l’Italia è in ritardo rispetto ad altri Paesi. Nell’indice di digitalizzazione della Commissione europea (Desi) l’Italia si colloca infatti ancora al 24° posto fra i 27 Stati membri. Una distanza, questa, che contribuisce alla scarsa crescita dell’economia nazionale. La PA però è impegnata in un importante processo di digitalizzazione per semplificare e rendere più snello il rapporto tra i cittadini, e l’accesso e circolazione delle informazioni. Come il consolidamento del Sistema pubblico di identità digitale (Spid) e l’incremento delle transazioni su PagoPA, senza dimenticare l’avvio della fase di test dell’app per i servizi pubblici IO. Per le imprese questo nuovo modo di vivere la quotidianità è già realtà, grazie al cassetto digitale, messo a disposizione da impresa.italia.it.

Tutti i documenti ufficiali aggiornati e certificati

I documenti dell’impresa, disponibili nel cassetto digitale di impresa.italia, comprendono visure, anche già tradotte in inglese, partecipazioni, elenco soci, storia delle modifiche, bilancio, statuto, atto costitutivo, fusioni, nomina amministratori, procure, e fascicolo d’impresa. In pratica, impresa.italia.it mette a disposizione di ogni titolare e legale rappresentante tutti i documenti ufficiali della propria impresa, sempre aggiornati e certificati dalle camere di commercio. Il servizio inoltre permette di controllare anche lo stato delle pratiche presentate a 3.800 sportelli unici delle attività produttive, e di entrare in contatto con le start-up e Pmi innovative italiane.

Accedere con le credenziali Spid o la Cns

Accedere al servizio è facile, sicuro e veloce con le credenziali Spid o con la Carta nazionale dei servizi (cns) da qualsiasi dispositivo, pc, smartphone e tablet. Per ottenere Spid, l’imprenditore può contattare direttamente la propria camera di commercio oppure a un gestore di identità digitale, riporta Adnkronos. In particolare, Spid è il sistema pubblico di identità digitale che permette di accedere a tutti i servizi online della PA con le stesse credenziali (username e password) da computer, tablet e smartphone. Con il cassetto digitale, inoltre, per gli utenti che utilizzano il servizio delle camere di commercio, si possono consultare anche le proprie fatture elettroniche.